data di pubblicazione: 04-03-2019

categoria: NEWS & EVENTI


SFILATA DI TUTTE LE SQUADRE DI MILANO ALLA FESTA DI INIZIO STAGIONE 2019



Nella foto di copertina la delegazione dei Thunder's Five assieme a Lorenzo De Regny al microfono sul palco.

 

Premiati i migliori rossoblù dell'ultima stagione e presentate tutte le squadre del Milano che prenderanno il via nei prossimi campionati, coprendo per la prima volta tutte le categoria maschili e femminili. Festeggiata la ricorrenza dei 50 anni della prima coppa dei Campioni del Milano (del 1969) che caratterizzerà tutta la stagione: presenti quattro campioni d'Europa di allora con capitan Novali che ha portato la coppa sul palco. Gradito ospite anche il presidente del Municipio 7 Marco Bestetti che ha confermato l'impegno del Comune sul Kennedy

 

Il Milano ha ufficialmente aperto la stagione 2019 con la consueta festa, organizzata quest’anno all’auditorium dell’istituto Curie-Sraffa, l’onnicomprensivo di vi Fratelli Zoia. Presenti alla festa i nostri 150 ragazzi del settore giovanile oltre alle prime squadre di baseball e softball, al via di una stagione in cui per la prima volta il Milano (tra le pochissime società in Italia) mette in campo formazioni in tutte le categorie maschili e femminili, più i baby del minibaseball.
La festa si è aperta con una carrellata di immagini del 2018 e la premiazione dei migliori giocatori di tutte le categorie degli scorsi campionati. A cui ha fatto seguito la sfilata di tutte le squadre rossoblù che parteciperanno ai campionati del 2019 con i loro tecnici e i dirigenti accompagnatori.
Particolare attenzione riservata ovviamente alla prima squadra del softball che parteciperà al campionato di serie B guidata da Alessandro Pasquariello e a quella del baseball affidata per il terzo anno consecutivo a Marco Fraschetti. “sarà un campionato più difficile perché più corto – ha spiegato il manager rossoblù -. Quindi, se vogliamo lottare con le squadre di vertice, ci potremo consentire pochi errori”. Squadra rinforzata dagli arrivi di Gargamelli, Lo Monaco, Torri e Luca Capellano e soprattutto 2con tanta voglia di lavorare”, come ha sottolineato il capitano Nicola Bancora.
A proposito di capitani, Angelo Novali ha portato sul palco la coppa dei Campioni del 1969, anticipando la celebrazione dei cinquant’anni del primo titolo europeo del Milano che verrà organizzata durante la stagione. A ricordare quel primo titolo europeo conquistato a Monaco di Baviera contro gli spagnoli del Cortes Ingles Madrid c’erano quattro “ragazzi del ‘69”, Novali, appunto, Gheghe Carestiato, Lorenzo De Regny e Dario Rossi che hanno ricordato le emozioni di quella vittoria conquistata - unica volta nella storia della coppa – da un formazione composta interamente da giocatori italiani. “Anzi quasi tutti lombardi”, come ha voluto puntualizzare De Regny.
L’intervento del presidente Alessandro Selmi ha invece riassunto gli obbiettivi centrati nel 2018, in campo e fuori, e messo a fuoco quelli che dobbiamo ancora raggiungere, tra cui un maggiore utilizzo del Kennedy e una maggiore partecipazione alle partite della prima squadra. Ampio spazio anche agli ospiti, tra cui la presenza significativa di Marco Bestetti, presidente del Municipio 7 che ancora una volta ha voluto attestare la sua vicinanza al Milano ed ha confermato che “il Comune è pronto ad avviare i lavori per la ristrutturazione del Kennedy per cui è stato stanziato mezzo milione. Conferma che ho avuto anche in un recente incontro con l’assessore Guaineri”.
Spazio infine, come al solito, per il baseball ciechi, rappresentato da una delegazione dei Thunder’s Five, e per la nuova collaborazione tecnica con il Legnano che porterà ad uno scambio di atlete, tecnici ed esperienze. E chiusura con la solita lotteria e il rinfresco preparato dalle mamme del settore giovanile che vogliamo ringraziare in modo particolare.

 

2 marzo 2019

 

Qui di seguito il link dell'articolo:

http://www.main.milanobaseball.it/index.php?a=news&area=11&id=1857